La Dottrina della Gente che segue la Sunnah

La Lode spetta [solo] ad Allāh. Che la pace e la benedizione siano sull’ultimo dei Messaggeri, Muḥammad, sulla sua Famiglia e sui suoi Compagni. Sono venuto a conoscenza di questa professione di fede del musulmano sotto forma di riassunto, composto dal nostro fratello, l’eminente sapiente, shaykh Muḥammad Ibn Ṣāliḥ Al-‘Uthaymīn.

L’ho ascoltato per intero[1] e l’ho trovato completo e chiaro per ciò che concerne la Dottrina della Gente che segue la Sunnah e il Consenso (‘Aqīdatu Ahl Sunnah wal Jamā‘ah)[2] in particolare nel capitolo dell’Unicità di Allāh, dei Suoi Nomi e dei Suoi Attributi, e nel capitolo della Fede nei Suoi Angeli, nei Suoi Libri, nei Suoi Messaggeri, nel Giorno del Giudizio e nel Destino sia nel bene che nel male.

[Lo shaykh] ha anche aggiunto dei punti importanti che si ritrovano soltanto in poche opere su questo argomento. Che Allāh -l’Altissimo- gli accordi dunque la Sua retribuzione, aumenti la sua conoscenza, lo guidi e faccia sì che questa sua opera sia utile a tutti, così come gli altri suoi libri.

Che Allāh -l’Altissimo- lo ponga, insieme a noi e ai nostri fratelli, nel numero delle guide e di coloro che sono guidati, e tra coloro che chiamano verso Allāh -l’Altissimo- con prove evidenti. Egli è Colui Che ascolta, Colui che è Vicino.

Che la pace e la benedizione di Allāh siano sul nostro Profeta Muḥammad, su tutta la sua Famiglia e su tutti i suoi Compagni.

Shaykh ‘Abdul ‘Azīz Ibn ‘Abdullāh Ibn Bāz
(Che Allāh -l’Altissimo- abbia misericordia di lui)

INTRODUZIONE DELL’AUTORE

Nel Nome di Allāh, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo

La Lode spetta solo ad Allāh, Signore dell’universo.

La fine lieta sarà accordata ai pii [nel Giorno del Giudizio] e l’aggressione unicamente ai trasgressori.

Testimonio che non vi è altra divinità al di fuori di Allāh, Unico, senza associati, e testimonio che Muḥammad è il Suo servo e il Suo Messaggero, l’ultimo dei Profeti e degli Imam virtuosi -pace e benedizione su di lui, sulla sua Famiglia, sui suoi Compagni e su tutti i loro successori di buona fede fino al Giorno della Retribuzione.

Allāh -l’Altissimo- ha inviato il Suo Messaggero, Muḥammad -pace e benedizione su di lui- con la guida, con la religione della verità come misericordia per l’universo, modello e prova contro l’umanità intera.

E ha mostrato -l’Altissimo- attraverso di lui e con quel che ha fatto scendere su di lui, il Libro e la saggezza, tutto ciò che è di beneficio ai servi e che migliora il loro stato spirituale e temporale; tra cui le credenze autentiche, le buone azioni, l’alta moralità e il buon comportamento. Il Profeta -pace e benedizione su di lui- ha dunque lasciato la sua Ummah su una Via chiara come il giorno e se ne allontana solo il disgraziato.

Coloro, della sua Ummah, che hanno seguito questo cammino, hanno risposto all’appello di Allāh e al Suo Messaggero, sono le migliori delle creature: i Compagni del Profeta (aṣ-Ṣaḥābah), i loro successori (at-Tābi‘īn), e coloro che li seguono nel bene.

Essi misero in pratica la sua legislazione e si attennero scrupolosamente alla Sunnah, nella Fede, negli atti d’adorazione, nella morale e nel comportamento. Sono il gruppo che prevale con la Verità, non nuoce loro chi li tradisce o chi si oppone, finché giungerà l’Ordine di Allāh -l’Altissimo- mentre sono saldi sulla Retta Via.

Noi siamo -lode ad Allāh- sulle loro tracce, e saremo guidati con l’aiuto delle loro tradizioni, basate sul Corano e sulla Sunnah. Diciamo questo per evocare i favori di Allāh -l’Altissimo- su di noi e per mostrare i doveri di ogni credente.

Chiediamo ad Allāh -l’Altissimo- di fortificarci, insieme ai nostri fratelli, con la parola ferma nella vita presente e nell’Aldilà, e di accordarci da parte Sua una misericordia. Egli è il Generoso.

Vista l’importanza di questo argomento, a proposito del quale la gente è confusa, ho desiderato scrivere sotto forma di riassunto questa professione di fede che ha per titolo: “La Dottrina della Gente che segue la Sunnah e il Consenso”. Questo libro tratta della Fede in Allāh, nei Suoi Angeli, nei Suoi Libri, nei Suoi Messaggeri, nell’Ultimo Giorno e nel Decreto divino, sia nel bene che nel male.

Chiedo ad Allāh -l’Altissimo- di accettare questo [sforzo] esclusivamente per il Suo Volto, che Egli ne sia soddisfatto, e che tutti i Suoi servi possano trarne profitto.


[1] Lo shaykh perse la vista all’età di 19 anni.
[2] Ahl Sunnah designa coloro che si rifanno alla Tradizione del Profeta Muḥammad -pace e benedizione su di lui, in opposizione alle parole della Gente dell’Innovazione (Ahl Bid‘ah). Al-Jamā‘ah designa coloro che si sono riuniti intorno alla Verità autentificata dal Corano e dalla Sunnah. Ci si riferisce, con l’espressione Ahl Sunnah wal Jamā‘ah, ai Compagni del Profeta -pace e benedizione su di lui, ai loro successori e ai successori di questi. Ibn Mas‘ūd -che Allāh sia soddisfatto di lui- disse al loro riguardo: «Il consenso è ciò che è conforme al vero, anche se non è rappresentato che da una persona».

Leggi tutto