Il Koḥl

‘Abdullāh Ibn ‘Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) narrò che il Messaggero (pace e benedizioni di Allāh su di lui) disse:
“Dovreste usare il koḥl in quanto migliora la vista e fa crescere le ciglia”. [Ḥasan, Ṣaḥīḥ Ibn Mājah (3495)]

Jābir (che Allāh ne sia compiaciuto) disse di aver udito il Messaggero (pace e benedizioni di Allāh su di lui) dire:
“Dovreste usare il koḥl perché migliora la vista e fa crescere le ciglia”». [Ḥasan, Ṣaḥīḥ Ibn Mājah (3496)]

‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) narrò che il Messaggero (pace e benedizioni di Allāh su di lui) disse:
“Il migliore dei vostri koḥl è ithmid, in quanto migliora la vista e fa crescere le ciglia”. [Ḥasan, Ṣaḥīḥ Ibn Mājah (3497)]

Ibn Al-Qayyīm disse: “L’ithmid è il miglior tipo di koḥl usato per gli occhi, particolarmente adatto alle persone anziane la cui vista si è indebolita”. [dalla traduzione inglese della Medicina del Profeta di Ibn Al-Qayyīm, p. 251]

Ibn Al-Qayyīm disse: “L’ithmid è il koḥl nero; il koḥl tende ad essere freddo ed asciutto ed è benefico per gli occhi in quanto li rinvigorisce e rafforza il nervo ottico. L’ithmid dissolve la carne in eccesso attorno alle ulcere e chiude le ferite pulendone l’area circostante”. [dalla traduzione inglese della Medicina del Profeta di Ibn Al-Qayyīm, p. 251]

Ibn Al-Qayyīm disse: “L’ithmid allieva persino il mal di testa se mischiato con miele puro annacquato. Quando l’ithmid viene macinato e mischiato con grasso morbido e poi usato come bendaggio sulle ustioni, previene la comparsa di vesciche ed aiuta a curare la pelle danneggiata da ustioni provocate dal fuoco”. [dalla traduzione inglese della Medicina del Profeta di Ibn Al-Qayyīm, p. 251]

È malinteso comune tra i musulmani che il koḥl ithmid della Sunnah sia rosso. Comunque ciò non è corretto. Ibn Al-Qayyīm disse: “L’ithmid è il koḥl nero…”

Ugualmente, lo shaykh Obaid Al-Jabari di Medina, Saudi Arabia e lo shaykh Musa Al-Nasr di Giordania hanno affermato che il koḥl ithmid che fa parte della Sunnah è nero ed Allāh sa meglio. La varietà migliore è quella proveniente da Asfaghan, Iran.


© Edizioni Lo Scaffale Islamico

Traduzione italiana a cura di Cinzia Amatullah Albi
Controllo linguistico e ortografico a cura di Federica
Titolo originale: “Kohl”
Fonte: www.healthmeanswealth.co.uk