Consigli per il Ramaḍān

Durante il mese di Ramaḍān il Paradiso apre le sue porte, l’Inferno chiude le sue e i demoni sono incatenati.

‘Arfajah ha detto: “Eravamo con ‘Utbah Ibn Farqad mentre egli stava discutendo sul Ramaḍān. Un compagno del Profeta (pace e benedizioni su di lui) entrò nel mezzo della discussione. Quando ‘Utbah lo vide, si intimidì e smise di parlare. L’uomo [il Compagno] parlò a riguardo del Ramaḍān, dicendo: “Ho udito il Messaggero di Allāh dire [che] durante il Ramaḍān: “I cancelli dell’Inferno sono chiusi, i cancelli del Paradiso sono aperti, e i diavoli sono incatenati. Un angelo chiama: O voi che intendete compiere buone azioni, ricevete la buona novella. O voi che intendete fare del male, trattenetevi finché il Ramaḍān sia completato.” [Aḥmad e An-Nasā’ī]

Digiunare nel mese di Ramaḍān: Una protezione dall’Inferno

Il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) disse:

“Quando Allāh creò il Paradiso e l’Inferno, Egli inviò l’angelo Gabriele [Jibrīl] in Paradiso, dicendogli: “Osservalo e osserva cosa vi ho preparato per i suoi abitanti.” Il Profeta (pace e benedizioni su di lui) disse: “Dunque egli andò, lo osservò e osservò cosa Allāh aveva preparato per i suoi abitanti.” Il Profeta (pace e benedizioni su di lui) continuò: “Dunque ritornò da Lui e Gli disse: “Sulla Tua Gloria, nessuno  udirà di tale luogo senza [voler] entrarvi.” Dunque Egli ordinò che esso fosse gravato da difficoltà, ed Egli disse: “Ritorna e guarda cosa ho preparato per i suoi abitanti.” Il Profeta (pace e benedizioni su di lui) disse: “Dunque egli vi ritornò e lo trovò gravato da difficoltà. Poi ritornò nuovamente da Lui e Gli disse: “Sulla Tua Gloria, temo che nessuno vi entrerà. Egli disse: “Recati all’Inferno, osservalo e osserva cosa ho preparato per i suoi abitanti”, ed egli trovò che era [strutturato] in strati, uno sull’altro. Poi ritornò da Lui e disse: “Sulla Tua Gloria, nessuno che abbia udito di esso vorrà entrarvi. Dunque Egli ordinò che fosse assediato da lussuria [o da desideri]. Poi Egli disse: “Ritorna colà.” Ed egli vi ritornò e disse: “Sulla Tua Gloria, sono terrorizzato che nessuno riuscirà a fuggire dall’entrarvi.” [At-Tirmidhī e Al-Ḥakīm fra gli altri].

Dunque, cari fratelli e sorelle, quando saprete che il digiunare controlla i desideri e riduce la loro intensità, e che sono proprio tali desideri e le voluttà a condurre al Fuoco dell’Inferno, allora  realizzerete come il digiunare si frapponga tra la persona digiunante e l’Inferno e vi affretterete a digiunare in Ramaḍān e anche alla sua conclusione nel miglior modo possibile.

Il Corano parla piuttosto della ricompensa per il digiuno e ivi vi sono versi dal cui senso generale si desume che coloro i quali obbediscono ad Allāh saranno salvi dall’Inferno, e digiunare rappresenta una forma di obbedienza ad Allāh. [Tralasceremo i versi che parlano della ricompensa alla sezione relativa al Paradiso]. Comunque, gli aḥādīth del nostro amato Profeta Muḥammad (pace e benedizioni su di lui) sono chiari a tale riguardo.

Abū Sa‘īd Al-Khudrī ha riferito che il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) ha detto:

“Nessun servo digiuna un giorno sul sentiero di Allāh senza che Allāh rimuova il Fuoco dell’Inferno settanta anni lontano dalla sua faccia.” [Al-Bukhārī e Muslim]

Abū Sa‘īd Al-Khudrī racconta che il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) ha detto:

“Digiunare è una protezione con cui il  fedele si mette al riparo dal Fuoco.” [Aḥmad: Ṣaḥīḥ]

‘Uthmān Ibn Abī Al-‘Āṣ racconta che il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) disse:

Per chiunque digiuni [anche solo] un giorno sulla strada di Allāh, Allāh frapporrà tra lui ed il Fuoco una barriera come quella tra i cieli e la terra.” [At-Tirmidhī e Aṭ-Ṭabarānī: Ṣaḥīḥ]

Abū Hurayrah narrò che il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) disse:

“Quando inizia il mese di Ramaḍān, i cancelli del Paradiso sono aperti e i cancelli dell’Inferno sono chiusi e i demoni sono incatenati.” [Al-Bukhārī]

Il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) disse:

“Quando la prima notte di Ramaḍān giunge tutti i demoni cattivi sono incatenati. I cancelli dell’Inferno sono chiusi, neanche un singolo cancello rimane aperto, e i cancelli del Paradiso sono aperti, neanche uno è chiuso, e  c’è qualcuno che chiama: “O cercatore del bene vieni avanti, O cercatore del male trattieniti, e ci sono molti che Allāh libera dall’Inferno, e questo accade ogni notte.” [At-Tirmidhī, Ibn  Mājah e Ibn Khuzaymah: Ḥasan]

Abū Hurayrah riferì che il Profeta (pace e benedizioni su di lui) salì sul pulpito e disse:

Āmīn [O Allāh garantiscilo], āmīn, āmīn.” Dunque gli fu chiesto: “O Messaggero di Allāh, sei salito sul pulpito e hai pronunciato: “Āmīn, āmīn, āmīn?” Dunque egli spiegò: “Jibrīl (pace su di lui) venne da me e mi disse: “Chiunque raggiunga il mese di Ramaḍān e non gli saranno stati perdonati [i peccati] entrerà all’Inferno, dunque possa Allāh distanziarlo, dì ‘Āmīn.” Dunque io ho detto: “Āmīn.” [Ibn Khuzaymah, Aḥmad e Al- Bayhaqī: Ṣaḥīḥ]

Jābir (che Allāh ne sia compiaciuto) racconta che il Messaggero di Allāh (pace e benedizioni su di lui) disse:

“Ogni giorno ed ogni notte durante il mese di Ramaḍān, ci sono persone alle quali Allāh garantisce la libertà dal Fuoco, e ogni Musulmano ha una supplica che può fare e che sarà garantita.” [Al-Bazzār, Aḥmad e Ibn  Mājah: Ṣaḥīḥ]

Mu’ādh nel suo famoso ḥadīth disse:

“O Messaggero di Allāh, parlami di un’azione che mi avvicinerà al Paradiso e mi terrà lontano dall’Inferno. Egli disse: “Mi hai chiesto a riguardo di una faccenda molto importante, eppure è facile per colui per cui Allāh l’Onnipotente la rende facile. Dovresti…, dovresti digiunare in Ramaḍān.” Poi egli (il Profeta) disse: “Non ti ho mostrato i cancelli della bontà? Digiunare è una protezione.” [At-Tirmidhī]

Preghiamo Allāh di rendere questo Ramaḍān una protezione dall’Inferno per tutti noi.


© Edizioni Lo Scaffale Islamico

Traduzione italiana a cura di Cinzia Amatullah Albi, controllo linguistico e ortografico a cura di Federica.
Titolo originale: “Advice for Ramadaan
Fonte: www.salafipublications.com